Le pmi hanno bisogno di distinguersi

Stiamo rischiando la mercificazione, le aziende sono sempre più commodity ed il consumatore non riesce più a comprendere le ragioni ed i motivi che lo spingono esplicitamente ad acquistare un prodotto ed un servizio per una ragione valida, che non sia il prezzo.

Ecco che le imprese hanno la principale responsabilità di caratterizzarsi, in un mercato sovraffollato di prodotti e servizi identici e che per loro natura non hanno sviluppato nessun appetising agli occhi dei consumatori. Le Pmi devono ascoltare il mercato e utilizzare strumenti idonei di marketing per distinguersi, sottolineando le caratteristica valoriale più importante.
E’ diventata una necessità impellente quella di imprimere nella mente dei consumatori valori distintivi unici, il rischio è la declassificazione dell’impresa e la chiusura.

Per questo motivo le aziende illuminate, in un mondo in cui il sovraccarico cognitivo ha preso il sopravvento, cercano di sviluppare strategie di brand identity, di identità distintive rispetto la pletora indisciplinata di settori di concorrenza, per farsi ricordare e riconoscere con più facilità del previsto dai consumatori ormai confusi. Ecco il perché dell’esigenza di creare una marca, che contenga valori e significati unici per gli stakeholders. Il consiglio è quello di intervenire immediatamente, cercando di fornire una ragione valida per farvi scegliere dal consumatore.

Via: advertgroup.it