Science Centre Napoli, render for Kengo Kuma

Science Centre Napoli Città della scienza

[vc_row][vc_column width=”1/3″][vc_column_text]Lo studio di architettura Kengo Kuma and Associates (Tokyo), ci ha nuovamente contattato per la realizzazione di una serie di render. Il progetto prevedeva la realizzazione di immagine per la nuova città della scienza di Napoli, bruciata e distrutta in un incendio la sera del 4 marzo 2013.

L’obiettivo era quello di riuscire a descrivere visivamente il progetto “Science Centre Napoli” nella sua interezza mettendone in luce gli aspetti principali.

La Città della scienza è un museo scientifico interattivo e di promozione, gestita dalla Fondazione IDIS-Città della Scienza, messo in atto attraverso una struttura multifunzionale sita nel quartiere di Bagnoli in Napoli, composta da un museo scientifico interattivo,[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text]un incubatore di imprese e un centro di formazione. Per il “Science Centre Napoli” la soluzione proposta dallo studio Kuma, reinterpreta la tipologia caratteristica del sistema industriale circostante: reiterazione dell’elemento a stecca a sezione semplice con tetto a doppia falda.

La ripetizione avviene non solo per affiancamento, come nel caso dell’ex fabbrica distrutta dal rogo, ma anche per sovrapposizione.
Nel progetto “Science Centre Napoli” gli elementi sovrapposti vengono traslati di mezzo modulo in modo tale che le pareti perimetrali delle unita’ superiori coincidano con il colmo del tetto di quelli sottostanti. In questo modo si generano interazioni interessanti in sezione e in pianta.[/vc_column_text][/vc_column][vc_column width=”1/3″][vc_column_text]La soluzione enfatizza l’orizzontalità, la riconoscibilità e la tipologia propria dell’area senza aggiungere ulteriori elementi avulsi al paesaggio.

Lo slittamento degli elementi in pianta favorisce l’interazione tra interno ed esterno. L’elemento tetto e’ protagonista non solo dell’aspetto esterno dell’edificio ma entra all’interno degli spazi divenendo parte degli ambienti del museo (spazi agora’).

La serialita’ che contraddistingue il “Science Centre Napoli” permette un notevole controllo progettuale ed economico dell’opera nelle successive fasi progettuali e realizzative.[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_single_image image=”2820″ img_link_target=”_blank” img_size=”full” border_color=”grey” link=”https://www.obliquodesign.com/wp-content/uploads/2015/06/obliquo-design-science-centre-napoli-1.jpg”][vc_single_image image=”2821″ img_link_target=”_blank” img_size=”full” border_color=”grey” link=”https://www.obliquodesign.com/wp-content/uploads/2015/06/obliquo-design-science-centre-napoli-2.jpg”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][/vc_column][/vc_row]