Archittetture color pastello di Kimmo Metsäranta

Uno sguardo minimale e dai toni pastello che da vigore e sacralità alla routine di un paesaggio urbano. Il visual artist finlandese Kimmo Metsaranta osserva da una prospettiva, al tempo stesso intima e monumentale, le linee e le forme della propria città, una Helsinki che qui spogliata di sfondi ed orpelli porta in primo piano edifici come fossero sculture, in una poesia di linee ed adiacenze.

Attraverso i colori pastello e il mood architettonico molto minimalista, ci ha voluti portare in giro per le zone di Helsinki poco conosciute e lontane dalle località di maggiore attrazione turistica. Un cammino tra le architetture più moderne, dai tratti minimal e dal sapore fatato per via dei colori pastello che sembrano ricondurci in favole moderne.

Kimmo da sempre è riuscito a farsi notare per la sua capacità di mescolare l’essenza pura dell’arte ad un tratto più “commerciale e commercializzato”, pronto quindi a soddisfare ogni palato ed essere nominato per numerosi e prestigiosi premi, come ad esempio il Sony World Photography Award” nel 2015 e il FotoFinlandia; ha inoltre collaborato col Parlamento finlandese, vincendo il premio d’argento nel World Media Festival di Amburgo.

Egli stesso definisce le sue immagini come delle interpretazioni astratte di strutture raffinate. Io aggiungerei a ciò quel tocco fiabesco che ti regala la sensazione di viaggiare in strade appartenenti ad altri mondi.

Unknown-1Unknown-7Unknown-4Unknown-3Unknown-5Unknown-9Unknown-8Unknown