Rafael GomezBarros, formiche giganti a Bogotà

Rafael GomezBarros, artista colombiano di 37 anni, ha realizzato 1300 formiche giganti, che poi sono state installate sul palazzo del Congresso Nazionale della Colombia, a Bogotà, con l’opera intitolata Casatomada.

Le formiche, realizzate in vetroresina colorata di nero e marrone, sono lunghe 95 centimetri e vogliono rappresentare i movimenti di migrazione umana, migliaia di colombiani costretti a scappare all’estero a causa della guerriglia armata che dagli anni ’60 affligge il paese. Non un lavoro squisitamente politico, ma che da un lato affronta a livello sociale il fenomeno degli spostamenti e dall’altro cerca di porre attenzione sul valore dei monumenti.

Le formiche di Rafael GomezBarros infatti, dopo aver ‘rosicchiato’ il Palazzo dei Congressi fino al 26 marzo, si sposteranno sul monumento degli eroi (Los Heroes) sempre a Bogotà e nei prossimi mesi raggiungeranno Argentina, Messico, Chile, Stati Uniti, Canada, Spagna e Germania. Il sogno dell’artista 37enne è di invadere con i suoi insetti la Puerta de Alcala a Madrid.

La colonia si potrà ammirare nella capitale sud-americana fino al 26 Marzo,  poi verrà spostata  sul monumento degli eroi (Los Heroes) sempre a Bogotà e nei prossimi mesi raggiungeranno Argentina, Messico, Cile, Stati Uniti, Spagna e Germania.
Guarda anche altre opere dell’artista Rafael GomezBarros
RAFAEL GOMEZ BARROS/Casa Tomada- Altar de la patria colombia- 2008 Photographierafael-gomezbarros-formiche-giganti-3rafael-gomezbarros-formiche-giganti-4Rafael GomezBarros