Le posate vegetali di Qiyun Deng

posate vegetali 1

No non sono vere posate vegetali ma una una magistrale ricostruzione di Qiyun Deng designer cinese alumno della ECAL,l’Università delle arti e del design di Lausanne. Come tesi magistrale Qiyun ha realizzato questa serie di posate in plastica biodegradabile PLA che mimano perfettamente bucce, foglie, o frutti. La collezione di chiama “Graft” ed è stata realizzata pezzo per pezzo a mano in resina per la tesi, ma ora sembra che stia per prendere una produzione su scala industriale dato il notevole interesse che la gente ha dimostrato per questo progetto. Da design-art ad Industrial-design… e tutte le certezze e le etichette crollano.
Il progetto delle posate vegetali ha avuto inizio con la decisione di Deng di utilizzare elementi ispirati alle piante come mezzo strutturale delle posate. Struttura e forma in natura esistono autonomamente e possono essere prese in prestito per servire la funzionalità di oggetti artificiali. Un gambo di sedano per esempio funge da manico per la forchetta, un petalo di carciofo diventa l’incavo del cucchiaio, un gambo di ananas è la lama di un coltello e una carota come manico di un piccolo cucchiaio.

Deng ha raccolto verdure e frutta con caratteristiche tattili e formali particolari e riprodotto le loro texture con la resina cercando di trovarne la corretta applicazione nelle sue posate vegetali.

La bioplastica PLA, utilizzata per questi prodotti, deriva da fonti rinnovabili e rende la serie di utensili completamente biodegradabile, risolvendo il problema dello smaltimento tipico dei prodotti monouso. Anche se una volta visti questi piccoli prodotti… siamo davvero sicuri di volerli buttare?

posate vegetali 2

posate vegetali 3

posate vegetali 4

posate vegetali 5

posate vegetali 6

posate vegetali 7

posate vegetali 8

Fotophoto © Qiyun Deng, ECAL.
Fonti:
www.arkinu.com, www.designplayground.it